Partners

Pronostici:

Lorient – Reims (Under 2.5)

Segnali importanti di risveglio per un Lorient che comincia a risalire in maniera evidente dal fondo della graduatoria, infatti nelle ultime tre giornate i padroni di casa hanno battuto Digione e Psg, pareggiando mercoledì sera sul difficile campo del Rennes. Lorient che aggancia il Nantes, col quale condivide la terzultima posizione, a +4 su Digione e Nimes che occupano l’ultima posizione.
Il Reims dopo aver battuto Strasburgo e Brest obbliga al pareggio a reti bianche l’Angers, dimostrando di aver trovato un certo equilibrio tattico visto che non ha subito alcuna rete in queste tre gare, portandosi a +9 sulla zona retrocessione, un distacco di una certa importanza che trasmette serenità a tutto lo spogliatoio.

Lione – Strasburgo (1)

Una vittoria di misura sul terreno del Digione per un Lione che arriva comunque da tre successi consecutivi, che hanno permesso di rimanere in seconda posizione a due sole lunghezze dalla capolista Lille. Con 47 reti inoltre l’attacco dei padroni di casa risulta essere il secondo più prolifico del torneo transalpino.
Tanta rabbia in casa Strasburgo dopo il pareggio beffardo subito al terzo minuto di recupero nel match del turno infrasettimanale contro il Brest, una mancata vittoria che sarebbe stata utilissima vista l’attuale situazione di classifica con appena sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Formazione quella ospite che ha nella difesa un pessimo reparto, con ben 36 reti incassate, mentre in fase offensiva va tutto bene visti i 32 gol realizzati.

Lens – Rennes (Under 2.5)

Due belle prestazioni per il Lens nell’ultima settimana, infatti prima è arrivata la preziosa vittoria esterna contro il Montpellier e successivamente un buon pareggio contro il Marsiglia di Milik, quattro punti che mantengono i padroni di casa ad appena due lunghezze dalla zona Europa League. Per il Rennes invece una fase di appannamento, testimoniata dal ko interno subito contro la capolista Lille, seguito poi dal pareggio contro il Lorient, risultati che mettono a rischio l’attuale quinto posto visto il nutrito gruppo di inseguitrici a distanza estremamente ravvicinata.

Brest – Bordeaux (GG)

Un punto nelle ultime cinque partite di campionato per un Brest che sembra vivere una pesante involuzione, retrocedendo fino all’attuale tredicesimo posto a +8 sulla zona retrocessione, un margine che comunque appare di grande sicurezza. Nonostante un’ottima media realizzativa, con ben 35 gol all’attivo, i padroni di casa devono fare i conti con una difesa inadeguata che ha subito la bellezza di 43 reti. Il Bordeaux esce con le ossa rotte dai due match contro Lille e Lione, due sconfitte che ovviamente rallentano la rincorsa dei girondini per entrare nella zona europea, rimanendo al momeno a  – 5 dalla quinta posizione.

Montpellier – Digione (Over 2.5)

Tre punti incamerati nelle ultime nove giornate, questo l’incredibile bilancio di un Montpellier che viaggia a medie retrocessione, salvato solo dal bilancio positivo della prima parte di stagione.
La classifica attuale quindi vede i padroni di casa scivolare a  – 8 dalla zona Europa League, un distacco troppo marcato per sperare di ritornare in tempi brevi nelle posizioni che contano.
Il Digione arriva a questa sfida dopo tre ko consecutivi, cammino che ha come attenuante l’aver affrontato Lille e Lione, ma che conferma le enormi difficoltà della squadra ospite in un campionato dove il penultimo posto fa presagire un finale di stagione piuttosto complicato.
Unica consolazione i quattro punti dalla zona salvezza che rappresentano un margine ancora ampiamente recuperabile.

Nimes – Monaco (2)

Il Nimes rimane in ultima posizione dopo le quattro sconfitte incassate negli ultimi cinque turni di campionato, seppur in coabitazione con il Digione.
A preoccupare maggiormente il tecnico locale la fragilità incredibile di una difesa che ha subito ben 47 gol, con una media superiore ai due gol a partita.
Pazzesco cambio passo dei monegaschi reduci da ben sei vittorie consecutive, un cammino virtuoso che ha permesso loro di salire in quarta posizione e con soli tre punti di ritardo dalla zona Champions League. Ad impressionare particolarmente è poi la fase offensiva, con un lusinghiero bilancio di 46 gol all’attivo, mentre la difesa subisce troppe reti, ben 32 per la precisione.

Nizza – Angers (1) 

I rossoneri arrivano da tre sconfitte ed una vittoria nelle ultime quattro partite, un bilancio ben poco esaltante che conferma i limiti enormi di una squadra che fatica ad abbandonare il limbo del centro classifica. A deludere in maniera particolare è la fase offensiva, con medie realizzative modeste che non permettono certo di ambire a posizioni europee. Dopo tre sconfitte consecutive l’Angers torna ad incamerare punti, prima battendo il fanalino di coda Nimes e successivamente pareggiando contro un Reims in netta crescita, risultati che permettono di riavvicinarsi alla zona Europa League, ora distante tre lunghezze.

St Etienne – Metz (1X)

Dopo tre sconfitte consecutive i padroni di casa del St Etienne mostrano qualche segno di risveglio, prima espugnando il terreno del Nizza e successivamente pareggiando contro il Nantes, risultati che permettono di rimanere a +4 sulla zona retrocessione.
Il Metz nel turno infrasettimanale viene fermato sul pari dal Montpellier dopo tre vittorie consecutive, rimanendo comunque in sesta posizione a sole due lunghezze dalla zona Europa League. Il punto di forza degli ospiti è senza dubbio la difesa, che ha subito solo 21 gol in 23 partite disputate.

Nantes – Lille (2) 

Campionato decisamente da incubo quello fin qui disputato da un Nantes che ha vinto solo 3 partite in 23 giornate, con 10 pareggi e 10 sconfitte, per una classifica che ora vede la formazione locale in terzultima posizione, condivisa con il Lorient. Il Lille invece vive una stagione indimenticabile, con un primo posto provvisorio che autorizza a sognare in grande.
Ospiti che arrivano da ben cinque vittorie consecutive, che permettono di avere due punti di vantaggio rispetto al Lione e tre sul Psg campione in carica.
Eccellente anche la differenza reti, con ben 40 gol realizzati e 15 subiti.

Marsiglia – Psg (1)

Nessuna vittoria nelle ultime cinque giornate per un Marsiglia pesantemente contestato dalla propria tifoseria e salvato nell’ultimo turno dal gol di Milik, nuovo arrivato dopo le vicende partenopee. Un pareggio quello contro il Lens che non serve a molto in termini di classifica, infatti i padroni di casa sono solamente noni, a quattro lunghezze dalle posizioni europee. 
Per il Psg una vittoria agevole nel turno infrasettimanale, troppo debole infatti il fanalino di coda Nimes per impensierire la quotata formazione capitolina, che però sta incontrando notevoli difficoltà in questo campionato. Terzo posto da migliorare per Pochettino, approdato alla corte del Psg con le intenzioni di portare a Parigi la tanto sognata Champions League, un obbiettivo sfuggito nella passata stagione dopo aver perso la finalissima contro il Bayern Monaco.

INFORMAZIONE AL CONSUMATORE

Il gioco può creare dipendenza. Se decidi di farlo, gioca responsabilmente solo su siti italiani con regolare licenza AAMS. Su questo sito troverai informazioni sugli Operatori Nazionali che promuovono il gioco legale.

INFORMAZIONI SU QUOTE

Le quote riportate, là dove presenti nei singoli articoli sui pronostici, sono indicative e costituiscono una media tra quelle proposte per ogni singolo evento nei vari siti. Le stesse potranno subire delle variazioni a seconda del sito preso in considerazione dal giocatore.

Translate »